Home > Argomenti vari > I signori “B.” alla conquista della signora “S.”: tre stili a confronto.

I signori “B.” alla conquista della signora “S.”: tre stili a confronto.

21 Luglio 2007

Conosco tre signori con tante cose in comune: il loro cognome inizia con la stessa lettera, il loro conto in banca non necessita di passare al bancomat per un prelievo, per crearlo e mantenerlo probabilmente hanno fatto e fanno giochi altamente proibiti e spregiudicati, hanno lo stesso obiettivo, ossia ottenere qualcosa dalla signora "S.", una splendida signora dai costumi apparentemente austeri, chiusa, seria, riservata, silenziosa, modesta ma selvaggia che, però, qualche volta, si concede generosamente e, quando lo fa, regala grandi gioie. Loro lo sanno, l’hanno già conosciuta e apprezzata ma, non essendo degli stolti, sanno che, per averla completamente, devono conquistarla giorno per giorno. I loro stili sono molto diversi, sebbene tutti e tre affermino di amarla. Eccoli, in rigoroso ordine alfabetico ma, forse, anche di simpatia:

 

Il sig. Barrack – frase killer "solo io ti conosco e ti apprezzo veramente". In realtà, l’ha già conquistata e posseduta, con la sua eleganza, la sua potenza, la sua intelligenza ed il suo fascino ma, proprio perché intelligente, sa che la signora S. è volubile e, se trascurata, potrebbe cedere alle lusinghe degli altri signori B. o, peggio ancora, di qualche ominide locale (con cui è sempre opportuno avere buoni rapporti) perciò continua a ripeterle "solo io conosco la tua vera natura, solo io so apprezzarti e valorizzarti, se costruirò un nuovo albergo sarà per il tuo bene, anzi lo farò solo per te, perché, vedi, io potrei andare in Polinesia, alle Maldive, dove i pesci nuotano felici, dove puoi vivere come Robinson Crusoe, dove il centro abitato non esiste e se ti viene voglia di fare due passi incontri solo i pesci, vedi, io potrei ma preferisco stare con te, perché sei tu a volerlo" etc. etc.

 

Il sig. Berlusconi – frase killer "farò di te una regina". Anche lui l’ha posseduta, l’ha quasi rifatta nuova, le ha fatto qualche lifting (un vulcano artificiale, un laghetto artificiale con isoletta etc. etc.) ma anche lui, da gran dongiovanni, sa che deve difendere la preda soprattutto dagli ominidi locali, uno in particolare che vuole metterle la cintura di castità, sotto il nome di P.P.R. (piano paesaggistico regionale) perciò la lusinga con frasi tipo "vedrai, sarai la più bella del mondo, sempre giovane, senza difetti, con qualche vulcano qua e là, qualche anfiteatro in più, faremo anche un piccolo ghiacciao perenne, e cosa importa se ci sono 40° all’ombra, per te farò arrivare una nuova glaciazione" etc. etc.

 

Il sig. Briatore – frase killer "ma cosa credi di essere?". Ogni tanto, pure lui la possiede ma, essendo un uomo con poca pazienza, non ha voglia di lusingarla e blandirla perciò, ogni volta, usa frasi del genere "tu non vali più delle altre, cosa credi? Come te ne trovo a centinaia, anzi, a migliaia e anche più belle. Devi ringraziarmi e baciare la terra che calpesto, ogni giorno, perché senza di me saresti niente, solo un cumulo di terra e pietre dove portare le pecore al pascolo. E adesso spogliati velocemente, facciamo in fretta, perché non ho tempo da perdere con te, che non vali nulla" etc. etc.

 

Chi la conquisterà?

 

(una foto della signora S.)

  1. 21 Luglio 2007 a 18:16 | #1

    La signorina Giraffa sa il fatto suo in quanto a metafore political-ecologiste.. tanto di cappello alle corna che hanno ideato questo racconto ed alle zampe che lo hanno scritto..

    (p.s.: voglio bene all’amico ULZ ma resto dell’opinione che la via migliore per risolvere gli eco-guai sarebbe una bella bomba atomica sui milanesi…facile facile..)

  2. no blogger
    21 Luglio 2007 a 19:11 | #2

    i signori “B” sono tutti e tre da prendere a calci nel sedere.

  3. s.b.
    22 Luglio 2007 a 17:18 | #3

    I parenti della signora S non si arrabbiano ?

  4. giraffa
    22 Luglio 2007 a 22:04 | #4

    Sai cos’è che non va, Antonio? Siamo noi che non andiamo..il problema non sono i milanesi, torinesi, ‘mmmericani, ma sono i figli della signora S. che non la difendono, che pensano di poter guadagnare svendendo la propria madre, e se qualcuno ci prova lo accusano di voler demolire l’economia isolana. E c’è gente che spende il proprio stipendio per una serata al Billionaire..

    Un po’ di calci nel sedere a loro ma sopratutto a chi pensa che il modello giusto sia solo quello, che ne dici no blogger?

    s.b., alcuni figli ci provano a difenderla, si arrabbiano e ci provano..

  5. Regina Madry
    23 Luglio 2007 a 9:37 | #5

    Ah, quanta pochezza d’animo e quanta pochissima classe in almeno due di questi signori B…..il terzo, quello più galantuomo e di mondo, è sì affascinante ma pericolossimo, in quanto, forse direbbe la signora S., una gran “muzziga surda”!

    attenta, signora S., attenta….soprattutto ai tuoi stessi parenti serpenti!

  6. 23 Luglio 2007 a 15:45 | #6

    Cara signora S. Guardati dai signori B, ma anche dai tuoi figli, che spesso ti criticano, non ti difendono e ti lascino in mano agli estranei. Un pò è anche colpa tua che li hai sempre viziati con coccole marine e baci al cisto, dovevi anche darci qualche schiaffo, e forse avremo imparato. Invece ci hai coccolati così tanto che ora ti fai lusingare da questi signori b….però fatti dire una cosa:sei bellissima e se lo vuoi rimanere non darla più a nessun signor B, che tanto prima o poi ti scaricheranno…(specialmente il terzo che è il più odioso di tutti!!!! quello mandalo proprio affanculo, pardon la finesse!!!)

  7. Ringrazio Deledda
    23 Luglio 2007 a 22:23 | #7

    ita esti cussa callonara de cussu tres callonisi ? Questi qui che ne sono gente che non gliene importa nient’altro di fare soldi, lo capirebbe anche cussu scimpru di Ginetto scovantaperde, così scimprotto che lo mandano a scopare le pietre credendone che ne viene fuori oro. Questa è gente fatta a pariga dell’onorevole Concu e degli amici suoi. Che ne cavano sangue dalla signora S. e dalla povera gente. E brava a pirilla fatta a coniglia, così ci vuole, affanculo a questi marrani ed alle madraffe amiche loro, è o no ?

  8. giraffa
    24 Luglio 2007 a 22:01 | #8

    Piccioccus, continuiamo a difenderla dai “muzziga surda”, briatori, marrani e madraffe, e persino figli ingrati..altrimenti i baci al cisto e le coccole marine potremo solo sognarle:-)

  9. 24 Luglio 2007 a 23:00 | #9

    Quello che sta succedendo oggi (e non solo oggi) con questi bastardi incendi di fottuti incendiatori assassini è una vergogna nazionale! Una vergogna nazionale!

  10. 25 Luglio 2007 a 15:50 | #10

    Ciao Giraffa, ho scitto un post da me sul problema degli incendi vergognosi che stanno accadendo,per come la vedo io..mi piacerebbe una tua opinione

  11. 26 Luglio 2007 a 1:01 | #11

    Chi la conquisterà? Nessuno. Sarà sempre lei a conquistare tutti come ha sempre fatto da migliaia di anni. Nessuno Sha di Persia o di Arcore o di Milan riuscirà mai a possederla.

    (ps Giraffina, mi sa che stai anche da me, ma non ti trovo sigh sigh sigh)

  12. 26 Luglio 2007 a 10:08 | #12

    Giraff, mi sto trasferendo nella residenza estiva…perciò puoi, se vuoi ;-) , cambiare il mio link….ora starò soprattutto su Blogger! baci

  13. 26 Luglio 2007 a 11:28 | #13

    Ciao Giraffa…Io direi che nessuno dei signori(baroni) B, potrà mai conquistare la bellissima S. semplicemente perchè lei ha alle spalle quelli che te chiami ominidi che se si incazzano di brutto li buttano fuori a calcioni nel sedere; perdona la crudezza!

    La bella S. deve restare libera e selvaggia, pronta ad accogliere solo chi la rispetta, chi ne accarezza le morbide e bianche dune senza portarsele via.

    Le pietre, le pecore, sono cose naturali e stupende dunque che tali restino!

    Il tizio che le vuol mettere la cintura di castità? Approvo:-) e quando la bella S., o meglio gli ominidi di cui parli, vorranno difenderla a spada tratta, sarò pronta a dare una mano:-)!

    Ti invito a visitare la mia città ma fai bene a non contare i “sittantatasietti riavuli ra zisa”….Amo molto la tua Isola e i suoi abitanti! Ha dato molti politici all’Italia tra i quali anche due presidenti della Repubblica ma, Gramsci come giustamante dici tu, è uno dei Sardi che l’Italia abbia mai avuto l’onore di avere.

    Non perderti la descrizione del palermitano DOCG, mi raccomando :-) ))

  14. 26 Luglio 2007 a 19:16 | #14

    Ciao giraffina, se passi da me ti offro una fetta di torta :-)

  15. giraffa
    26 Luglio 2007 a 22:10 | #15

    Ciao Sergio, secondo me, in fondo in fondo, alla signora non dispiace avere corteggiatori che la sappiano valorizzare, si tratta di trovare una via di mezzo tra lo sfruttamento selvaggio e il nulla. Mo’ vengo a vedere se ci sono e, sopratutto, perchè non mi trovi!!

    Madry, cambio subito!

    Ciao infondoaimieiocchi (che nome lungo! Devo trovare un diminutivo..) sembra quasi che ami la mia terra, ops, la signora S., quanto la amiamo noi, e sembra che la conosca molto bene! Noi proviamo a difenderla, ominidi, giraffe a quattro e a due zampe, ma i rinforzi servono sempre, perciò tieniti pronta ad entrare in guerra! Però, tieni presente che i sardi amano farsi la guerra tra loro..sono curiosa di leggere com’è il palermitano DOCG:-)

    Antonio, arrivo a mangiare la torta!!!

I commenti sono chiusi.