Home > Argomenti vari > Anche a Kasteddu ne votano!

Anche a Kasteddu ne votano!

28 Aprile 2008

 

Ringrazio, com’è noto, ne sa. Ne sa di tante cose del mondo e, soprattutto, di Kasteddu&le sue egue, Kasteddu&i suoi cionesi, Kasteddu&i casteddai quindi, non può non saperne anche delle votazioni nella capitale del Mediterraneo..se siete curiosi di sapere come si sono svolte le recenti elezioni, per chi ha votato Giangi il burdo, cosa ha consigliato l’ispettore Gargiulo, be’, non avete che da leggere l’arresoconto di Ringrazio!

 

Giraffa.c l’editora

 

Anche a Kasteddu ne votano!

 

Come se ne dice sempre anche al mondo del commercio, il cliente ne ha sempre ragione.  Quindi la Giraffa fatta a editora di questa importantissima TV, fondamentale per i destini delle menti (chi ce l’ha), me ne ha detto: "O Ringrazio, là che il pubblico del telefilm di Kasteddu ne vuole sapere che ne ha votato quel burdo di Giangi alle elezioni e ne vuole sapere anche di Berlusconi puru !  Tu che ne sai, nei sai calincuna cosa ?   Doppia scivedda di burrida per te !"   E davanti a questo certo che ne so, o accallorato pubblico !    Anche nella nostra mitica e mitologica capitale del Mediterraneo ne votano e ne votano giusto, non callonate !  

Su disposizione a fonogramma dell’ispettore Gargiulo, l’agente Gianginetto Vacca, noto Giangi, vero e proprio burdo come pochi ce n’è, aveva mobilitato tutta la sua capacità di persuasione a tottu cussa gent’e'galera e mala pèrdia che ne conosceva per votare a questo che ne voleva ad essere più alto e fà concorrenza anche alla TV della Giraffa con le sue.   Quello lì, a Berlusconi, che ne ride sempre perché gliene hanno tirato la faccia per farlo sembrare ancora vivo e non a mummia.    L’onorevole Concu, per motivi suoi lo ha deciso di appoggiarlo anche se d’è di un partito diverso, perché così continua a farci affari e se ne è messo d’accordo con quella a capelli gialli sciarpati del Comune che non me ne ricordo mai come si chiama, quella che grida sempre che è lei che comanda a tutti, su sindigu puru.   E Giangi aveva ammollato pappine e bussinare a quelli che ne facevano storie, aveva fatto sbattere la faccia alla porta a vetri a un ambulante che faceva finta di non sentire, ne aveva sbattuto uno legato a salame al manicomio, che ne aveva detto che era comunista e di cravarci la testa nel cesso a lui, a questo Berlusconi e a sorri de issu, bagassa. Giangi se ne era prima proprio fatto tutto triste perché la sorella sua ne aveva solo dodici anni eppoi se ne era così girato che lo aveva fatto mettere con trasse in manicomio, a non toglierlo più fuori.   Ad altri a Sant’Elia, Giorgino, Is Mirrionis e San Michele ne aveva fatto promettere case comunali da occupare buttandone fuori i vecchi a tutti e a pagarne affitti e bollette di enel e gas, metà prima del voto e metà dopo se votavano giusto.  Per essere poi sicuro di come ne votavano giusto, se ne era fatto mettere ai seggi, a trasportarne le scatole dei voti: bastava cambiarne le scatole, mettendoci quelle già pronte con le schede votate giuste e tutto era risolto e tutti contenti.  Una cosa così, gli aveva detto l’ispettore Gargiulo, e lo facevano anche assistente, da agente che era.  

 

Ne aveva trovato soltanto una che ne aveva fatto storie, una certa Signorappina che passava dillì cercandone un negozio di scarpe alla figlia: "Che cosa ne fà con quelle scatole che perdono schede ?", aveva provato a chiedergliene quella. Mala pigata.   "E lei che cosa ne fà a farsi gli affari degli altri ?  Ne vuole finire in Questura, a oltraggio a pubblico ufficiale, che ne sono io ?".  Quella se ne era allora stata zitta, ma ne aveva continuato a bonfonchiare per giorni con la figlia che le diceva di starsi zitta.    Giangi, alla fine di tutta questa fatica, ne era andato a trovare un’egua amica sua a Via Sant’Eusebio, a farne bisboccia.

 Se ne erano divertiti pure parecchio, che lui con i soldi che gli avevano dato se la era portata in giro a ristorante e bmw grattata a un commerciante preso a colletto.   Poi era finita a casino, tanto per cambiare, e quella gliene aveva anche detto: "La prossima volta che me ne togli le mutande te ne prendi solo una sberla, così te ne impari a tenerti le mani apposto !".  Perché quella era egua ma non scema e ne aveva capito che Giangi era messo in giri importanti e allora ne voleva trovare un lavoro a operatrice collogica al Comune, da non farne nulla tutto il giorno e crastulare con i negozianti e ti pagavano pure ogni mese gli straordinari.   A capirne, ne capiva, de inzà altrimenti queste elezioni a che cosa ne servivano ?   E’ o no ?

 

Ringrazio Deledda

  1. 28 Aprile 2008 a 17:22 | #1

    Oh Mat, la ghe ce n’erano a cascionate in Piazza dei Centomila, mica come da Grillo ;-) )

  2. pixi
    28 Aprile 2008 a 18:33 | #2

    graaaande giraffa-ringrazio! come faccio a trovare un posto anch’io??? la parola da scrivere è amen sob!sob! :( (

  3. badas su carnizzeri de pauli
    28 Aprile 2008 a 22:31 | #3

    ..epperò ce ne è a casino di bistecche nell’egua! quanto ne fate per filetto e girello? hihihi!! altro che marchetto da pirri qui c’è da ridere per tutti

  4. 29 Aprile 2008 a 14:35 | #4

    Ringraziamo anche noi… Si puà? :-)

  5. 29 Aprile 2008 a 14:46 | #5

    Probabilmente oggi non sono al massimo perchè non ho capito nulla… :-)

  6. giraffa
    29 Aprile 2008 a 22:37 | #6

    E avete ragione pure voi, cari amichetti non kasteddai, a non capire tutto il racconto, è colpa mia, perchè stavolta non ho inserito le traduzioni! In questo periodo ho il cervellino evaporato, ma mi farò perdonare:-))

  7. 30 Aprile 2008 a 13:52 | #7

    Allora in attesa di qualcosa di nuovo ti lascio un saluto di buon Primo maggio…

  8. 1 Maggio 2008 a 19:40 | #8

    ciao giraffonzola, che vuol dire che “cerchi una nuova casetta” per il blog? Ti trasferisci in un’altra piattaforma?

  9. Velenia
    2 Maggio 2008 a 13:10 | #9

    Giangi è un vero eroe dei tempi moderni, un grande polizziotto burdissimo da far impallidire quelli degli scrittori seri questa si che d’è letteratura :) )

  10. fisietta
    5 Maggio 2008 a 13:14 | #10

    giangi è un grande eroe + di rocco hi!hi!hi!

  11. pixi
    12 Maggio 2008 a 23:40 | #11

    ma che se ne è andata tutta la tv della Giraffa sul satellite? anche Ringrazio? ooohh! dove siete ?

  12. giraffa
    13 Maggio 2008 a 15:04 | #12

    Pixi, abbiamo traslocato su un altro satellite! Ringrazio deve ancora aprire gli scatoloni con i racconti di egue&apixedde, vieni a trovarci, il link lo trovi nel primo post della pagina:-))

  13. Fede
    14 Maggio 2008 a 17:45 | #13

    o Giraffa_Ringrazio devi mettere sulla nuova tv anche la sit-com di Casteddu, non puoi rinunciare a un programma di successo :D

I commenti sono chiusi.